iab

Metriche e nuove opportunità del Programmatic spiegate da comScore allo IAB Seminar

Come cambia il panorama dell'advertising con la crescita del Programmatic, quali nuove metriche per valutare i propri investimenti pubblicitari, quali strategie per aumentare la fiducia tra gli attori in gioco. 

1 Oct,2015

Come cambia il panorama dell'advertising con la crescita del Programmatic, quali nuove metriche utilizzare per valutare i propri investimenti pubblicitari, quali strategie adottare per aumentare la fiducia tra gli attori in gioco. Sono stati i punti salienti dell'intervento di Fabrizio Angelini nel corso dello IAB Seminar sul Programmatic del 13/10/2015.

Martedì 13 ottobre esperti nazionali e internazionali si sono alternati sul palco della Sala Silver del MiCo Ala Nord a Milano (Gate 14, via Gattamelata 5) per confrontarsi sulle più avanzate strategie in Programmatic Advertising, comparto che sta guadagnando sempre più consensi – e quote di mercato – anche in Italia, e che promette notevoli opportunità di utilizzo dei dati di profilazione delle audience. 

L'ambito è quello dello IAB Seminar, format dell’Associazione messo a punto per analizzare e approfondire tematiche specifiche e “best practice” relative a internet e al mondo della comunicazione interattiva.

A intervenire durante la giornata anche comScore, società leader a livello mondiale nel campo della digital media analytics e rappresentata in Italia da Sensemakers.

Fabrizio Angelini, CEO e founder di Sensemakers, ha illustrato come cambia il nuovo paradigma di pianificazione, destinato a integrare in ottica real-time le tradizionali metriche di audience (reach, demo) e quelle sulla qualità delle inventory (viewability e traffico non umano).

In questa evoluzione si affiancano gli scenari e le opportunità legate da un lato all'iperprofilazione, che deve essere affiancata da certezza dell'OTS e della qualità degli spazi, dall'altro alle inventory, la cui scarsità e qualità divento importante strumento nelle mani di piccoli e grandi editori.